skip to content
 
 
 

EVENTO ANNULLATO

Il piano di ripresa europeo: le opportunità di rilancio per il sistema di trasporti e logistica in Italia

Anche se tra i più colpiti dalla crisi, questi comparti hanno garantito mobilità e approvvigionamenti, e giocano un ruolo chiave per la ripartenza dell’economia UE. Ne parliamo il 9 ottobre a Roma con operatori del settore e rappresentanti delle istituzioni europee e nazionali. L'evento di alto livello sarà aperto dal Presidente del PE David Sassoli; concluderà il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

L’Unione europea ha messo in campo strumenti di portata straordinaria per fare fronte all’emergenza e consentire il rilancio dell’economia: il programma di liquidità della BCE da 1.710 miliardi, le nuove linee di credito da 200 miliardi della BEI, la possibilità di utilizzare senza cofinanziamento i fondi strutturali 2014/2020 non ancora impegnati.

Il 21 luglio il Consiglio europeo ha trovato un accordo sul piano per la ripartenza Next Generation Europe da 750 miliardi e sul Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027 da 1.074 miliardi. Il Parlamento europeo si è già espresso su tale accordo con una Risoluzione del 23 luglio in cui chiede uno sforzo maggiore sul Quadro Pluriennale e insiste sulla necessità di un sistema ambizioso di risorse proprie.

Questi strumenti sono volti a rafforzare, attraverso il sostegno a un processo di riforme e investimenti, la coesione sociale e territoriale, la crescita e l’occupazione. Il Green Deal Europeo, il completamento del mercato unico, il digitale, si confermano i pilastri su cui l’UE basa la sua strategia per far ripartire il continente.

In primo piano vi è la necessità di accelerare la transizione verso una mobilità sostenibile e intelligente in settori responsabili di un quarto delle emissioni Ue. Perseguire i target del Green Deal significa non solo ridurre le emissioni, ma anche fornire agli utenti alternative più economiche, accessibili e pulite. Per questo sarà anche necessario promuovere il trasporto multimodale e trasferire una parte sostanziale dei trasporti di merci alle ferrovie e alle vie navigabili. Nel settore dell'aviazione l’obiettivo è realizzare un autentico cielo unico europeo che contribuirà anche a ridurre le emissioni.

L’Italia è il primo beneficiario del sostegno europeo, con la parte più rilevante di liquidità BCE e 209 miliardi di fondi Next Generation Europe, di cui oltre 81 a fondo perduto.

Questo sostegno rappresenta un’opportunità straordinaria per investimenti strategici sul sistema dei trasporti e della logistica del nostro Paese, puntando su modernità, sostenibilità e competitività.

In questo contesto, è importante che gli operatori del settore possano confrontarsi con i rappresentanti delle istituzioni UE e nazionali su un piano d’investimento in una logica di partenariato pubblico privato.

Insieme ai molti ospiti che si alterneranno a parlare, tratteremo di:

  • Strategia europea
  • Piano del Governo italiano
  • Cosa chiede il settore produttivo per il rilancio della competitività e dell’export
  • Il Piano d’investimento europeo per le infrastrutture di Trasporto integrato
  • Collegare l’Italia con l’Europa e con il resto del mondo
  • Strumenti europei per un trasporto sostenibile e motore dello sviluppo.

I lavori saranno aperti dal Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Interverranno gli eurodeputati Fabio Massimo Castaldo (M5S/NI), Vicepresidente del PE; Antonio Tajani, Presidente AFCO e della Conferenza dei Presidenti di Commissione (FI/PPE); Brando Benifei, commissione IMCO e capo delegazione PD (S&D); Paolo Borchia, commissione TRAN (Lega/ID); Carlo Fidanza, commissione TRAN e capo delegazione FdI (ECR).
Parteciperanno: Paola De Micheli, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Vincenzo Amendola, Ministro per gli affari europei e il Ministro dello Svilluppo Economico, Stefano Patuanelli.

Concluderà i lavori il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

L'evento è organizzato dall'Ufficio del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Programma | Roma, 9 ottobre 2020
 

Dove e quando

ROMA - 9 ottobre 2020
dalle
ore 9,30 alle 18,00

Museo Nazionale di Palazzo Venezia

ingresso: Via del Plebiscito, 118

Per partecipare è necessario registrarsi compilando questo modulo in ogni sua parte.

Le registrazioni saranno aperte fino ad esaurimento dei posti in sala, il cui numero è limitato per garantire il distanziamento sociale.

Per ulteriori informazioni:
epitalia@ep.europa.eu
tel. 06 699501